Progetto: Carcere immaginato, carcere vissuto

Il progetto Scuola Carcere nasce nel 2015 come strumento di dialogo tra adolescenze distanti. L’iniziativa ha coinvolto l’Istituto penale minorile di Roma e alcune scuole superiori del territorio romano. Attraverso attività laboratoriali, che prevedono l’utilizzo di strumenti multimediali e di tecniche di storytelling e drammatizzazione, il progetto ha favorito la costruzione di un confronto “a distanza” tra percorsi di vita diversi.

Nel progetto, i e le ragazzƏ reclusƏ nell’IPM di Roma insieme a studenti e studentesse delle scuole hanno avviato un dialogo mediato dalla scrittura, sul tema della pena, in cui visioni precostituite della realtà penitenziaria (il “carcere immaginato”) si sono confrontate con l’esperienza vissuta e raccontata (il “carcere vissuto”) dai e dalle giovani detenutƏ reclusi nell’IPM di Roma.

Obiettivi del progetto sono: stimolare una riflessione critica sui fattori che influenzano le scelte personali, favorire la capacità di immedesimazione, superare i pregiudizi attraverso il confronto, avviare un dialogo sulle forme della pena e sulla realtà della detenzione in Italia.

 

Contattaci
Send message via your Messenger App